Trading online

Rame in crollo

Il rame non ha passato un periodo florido ultimamente a causa del probabile aumento dei tassi di interesse e dell’indebolimento della crescita globale capitanata dalla Cina.

Sul Comex del New York Mercantile Exchange il rame con consegna a dicembre è calato di 2,1 centesimi, calo pari all’1,2% arrivando a 2,129 dollari la libbra.

Allo stesso momento i futures del rame scambiati sul London Metal Exchange scendono dell’1,5% a 4.392,54 dollari la tonnellata metrica, il prezzo del rame è calato di oltre due punti percentuale e questo dopo le notizie degli attentati a Parigi.

Il calo del prezzo è dovuto principalmente ai dati deludenti sull’attività commerciale cinese visto che la nazione asiatica è il principale consumatore mondiale di questo metallo industriale con oltre il 50% della richiesta globale.

Parliamo ora di un’altro metallo l’oro che continua a restare vicino al minimo degli ultimi cinque anni, il suo prezzo è crollato del 10% e questo perchè gli investitori stanno rivalutando la politica monetaria statunitense.

Per finire il dollaro sale contro le altre monete rivali pur restando l’inflazione relativamente debole dovuta al calo del prezzo del greggio.

Preparatevi ad intervenire utilizzando le opzioni binarie dato che si presenteranno ottime occasioni per investire online.